NEWS e DIBATTITI:

 100 motivi per amare l'Italia

 La lingua della Patria

 La Nostra Bandiera

 Bella Ciao

 

Rassegna stampa

ed Editoriali

Lingua Madre: se i ragazzi italiani non sanno l'italiano

dibattiti: intervalli per tutti?

articolo in inglese su Roma - pubblicato il 09/03/2016

segnalo questo bell'articolo che appare su Repubblica: http://the-view-from-rome.blogautore.repubblica.it/

 

Dillo in Italiano - pubblicato il 25/02/2015
da Change.org

Un progetto da noi  molto condiviso che abbiamo firmato e riportiamo sul sito.

Lingua italiana bistrattata sui banchi di aule in macerie - pubblicato il 24/11/2014
IL SISTEMA SCOLASTICO È STATO SMANTELLATO, GOVERNO DOPO GOVERNO” DICE PATRIZIA VALDUGA

Milano «Italiani, imparate l’italiano!». E’ un verso scritto nel 1996 da Patrizia Valduga. Un verso che dà il

Lo scrigno di Montale - pubblicato il 15/06/2014
a tenuta ermetica

Lei si chiama Brandeis che in tedesco, scomposto, può essere letto come “incendio di ghiaccio” (in un altro componimento dirà “fuoco di gelo”)

Poesia italiana - pubblicato il 21/04/2014
Riflessioni

Se Pascoli scommette sulla gioia impossibile

Diversamente Italiano - pubblicato il 28/01/2014
La lingua che usiamo

L' amministratore delegato che esordisce: «Innanzitutto vorrei fare una postilla»; il giornalista che dice «paventare» e intende «prospettare» e «schernirsi» al posto di «schermirsi»; l' innamorato che scrive su

Il maleducato della scrivania accanto - pubblicato il 28/01/2014
Frasi scortesi in quattro e-mail su dieci

TORINO - "Non so se hai capito che qui tira una brutta aria". Ecco come un capo non dovrebbe mai

Critica Letteraria - pubblicato il 17/01/2014
Giudizi di riconosciuti esperti

Enrico Nencioni

Salvatore Settis - pubblicato il 09/06/2013
Come fare Cultura produttiva

riprendiamo un articolo che bisogna condividere

Lettera aperta a - pubblicato il 03/04/2013
Presidente, Ministri, studenti

EDITORIALE 6 - pubblicato il 25/02/2013
La Capitale d'Italia

LA CASA DEGLI ITALIANI, DOV'E' LA PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA:
Il Quirinale - La Storia, i luoghi ed i simboli della Repubblica (i Presidenti, il tricolore, l'inno nazionale, le visite ed altre attività presidenziali): http://www.quirinale.it/homepage.asp

EDITORIALE 7 - pubblicato il 27/01/2013
La nascita del Tricolore, la Bandiera italiana

Il tricolore italiano quale bandiera nazionale nasce a Reggio Emilia il 7 gennaio 1797, quando il Parlamento della Repubblica Cispadana, su proposta del deputato Giuseppe Compagnoni, decreta "che si renda universale lo Stendardo o Bandiera Cispadana di Tre Colori Verde, Bianco e Rosso, e che questi tre Colori si usino anche nella Coccarda Cispadana, la quale debba portarsi da tutti"

EDITORIALE 8 - pubblicato il 20/01/2010
DAL CORRIERE DELLA SERA - PAROLE E VOLGARITÀ

Così degrada la nostra lingua
L'italiano e i registri violati
L'insegnamento della lingua italiana e il documento diffuso dalle accademie della Crusca e dei Lincei

EDITORIALE 5 - pubblicato il 21/05/2004
Aprender y Ensenar Idiomas

Según "Etnologue" (Grimes, 1992) en el mundo hay 6.528 idiomas vivos. A pesar de que los expertos aún están descubriendo nuevos idiomas en zonas del mundo como África central, el Amazonas o Nueva Guinea, aunque hay discusiones sobre si determinadas hablas son dialectos o lenguas, sí que podemos concluir que la diversidad lingüística y cultural de nuestro mundo es uno de los mejores patrimonios de que disponemos.

EDITORIALE 4 - pubblicato il 12/11/2001
LA MANCATA DIFESA DELLA LINGUA E CULTURA ITALIANA

E qui purtroppo nasce un altro problema antico e spesso sottovalutato, quello della "Cultura" che insieme alla lingua costituisce l'altra faccia della medaglia. Quindi è innegabile che se c'è un cambiamento, un imbarbarimento o un offuscamento di una delle due, il risultato si vede e si propaga anche all'altra parte. La storia ce lo insegna. Tra le lingue

EDITORIALE 3 - pubblicato il 21/07/2001
BISOGNO DI REGOLE STRUTTURALI

All'interno di qualsiasi lingua inoltre esistono regole, strutture e connotati che vanno rispettati, i cui controlli una volta erano ferrei. Con questo metodo o sistema si può tra l'altro riconoscere se una struttura, una frase o il lessico appartengano all'inglese (come programme, centre, going to) o all'americano (program, center, gonna), allo spagnolo (tu eres) o allo spagnolo argentino (vos sos).

EDITORIALE 9 - pubblicato il 20/06/2001
Lettera aperta al Presidente della Repubblica Ciampi

Grazie Presidente Ciampi,
grazie per il Suo impegno fortemente europeista,
grazie ed ancora grazie per essere così saggio da credere

EDITORIALE2 - pubblicato il 07/08/2000
BINOMIO RICCHEZZA ECONOMICA-AFFERMAZIONE LINGUISTICA

Non è vero quanto asserito dall'ex direttore dell'Accademia della Crusca, Giovanni Nencioni:"non possiamo scordare che una lingua si afferma quando s'affermano l'economia e la società che in quella lingua si esprimono". Per lo meno questo è vero solo in parte e per quei Paesi altamente sviluppati, come ad esempio gli Stati Uniti, la Francia o il

EDITORIALE 10 - pubblicato il 17/07/2000
Le più importanti Lingue del mondo

Una breve tabella riepilogativa aggiornata all'anno 2000

EDITORIALE 11 - pubblicato il 15/04/2000
L'ITALIA "IL BEL PAESE": ma lo è ancora?

ALCUNI DATI E MOTIVAZIONI PER CONOSCERE MEGLIO L'ITALIA
(esempio adattato e confrontato con l'Argentina nell'anno 2000):

BREVI DICHIARAZIONI - pubblicato il 27/01/2000
Illustri Personaggi italiani

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
Carlo Azeglio Ciampi, appassionato Dantista, all'inaugurazione della mostra delle illustrazioni di Botticelli sulla Divina Commedia, ha dichiarato: "Dante è un mostro che fa diventare poesia la filosofia e la teologia".

EDITORIALE1 - pubblicato il 10/02/1999
LINGUA ITALIANA COME RISORSA: RISCATTO DELL'ITALIANITA' NEI 5 CONTINENTI

Non sono d'accordo con Saverio Vertone quando afferma: "il mondo può perdere l'italiano, come ha perso l'etrusco, non è una catastrofe, ma dispiace". Qui non si tratta di fare raffronti con altre lingue e situazioni storiche molto diverse, ma l'italiano non può e non deve scomparire, perché ha dato lustro, cultura e storia al mondo intero, ha una grande ed unica ricchezza umana che i nostri governanti hanno sempre ignorato, che continua ad essere sottovalutata o sottostimata, cioè quella della nostra emigrazione.